Saranda

Saranda – La città bianca


Situata sulla costa Sud dell’Albania, Saranda si affaccia su una piccola baia circondata da colline. E’ oggi una meta molto apprezzata dai turisti di mezza Europa sopratutto per il mare limpido e le sue splendide spiagge.
Durante il periodo estivo Saranda è collegata con l’Isola di Corfù mediante un aliscafo veloce.

Da vedere:

  • Butrint (Butrinto): il più importante sito archeologico dell’Albania a pochi Km da Saranda, oggi Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.
  • Castello di Lekursi: Situato sopra la città di Saranda è oggi stato trasformato in ristorante ma vale la pena arrivare solo per la splendida vista
  • Ksamil: alcune delle più belle spiagge si trovano su questo lembo di terra di fronte all’isola di Corfù
  • Siri i Kalter (occhio blu): una sorgente carsica di acqua freddissima che sgorga dal sottosuolo creando sul laghetto un effetto molto particolare, la zona è anche l’habitat naturale di un particolare tipo di libellula. Dista circa 1 ora da Saranda in direzione di Gjirokaster
  • Gjirokaster (Argirocastro): a circa 1h45m si raggiunge questa antica e caratteristica cittadina dai tipici tetti in pietra, oggi Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

Altre destinazioni in Adriatico:
Ancona, Bari, Brac, Brindisi, Dubrovnik, Durazzo, Hvar, Korkula, Kotor, Pula, Ravenna, Rovigno, Split, Zadar, Venezia.

Per gli ospiti che arrivano con le navi da crociera:
non c’è un terminal Crociere ma c’è una stazione marittima che dista circa 300 metri dal centro
Appena fuori dal porto si trovano taxi e agenzie di viaggio che possono organizzare escursioni
Dallo stesso molo parte anche il traghetto da Saranda a Corfù (Grecia)