Napoli

Napoli

Napoli – Alle falde del Vesuvio

Napoli, città d’arte, si apre a forma di anfiteatro sul mare ed è delimitata dal Vesuvio, dai Monti della costa e dalle isole di Capri, di Ischia e di Procida e dal Capo Miseno.
Posta al centro del Mediterraneo, capoluogo della Regione Campania e “Capitale” del Mezzogiorno d’Italia, Napoli oggi copre una superficie di 117,27 Km2 con una popolazione di circa 1.000.000 di abitanti.

La sua storia è ormai provata; la prima colonizzazione del territorio risale al IX a.C., quasi 3.000 anni fa quando “mercanti e viaggiatori anatolici ed achei si affacciarono nel golfo per dirigirsi verso gli empori minerari dell’alto Tirreno” e fondarono Partenope nell’area che include l’isolotto di Megaride (l’attuale Castel dell’Ovo) e il Promontorio di Monte Echia (l’odierna Monte di Dio e Pizzofalcone).
Successivamente, dopo gli eventi bellici, Partenope fu abbandonata e prese il nome di “Palepolis“(città vecchia). Nel 475 d.C. grazie agli abitanti di Cuma fu fondata Neapolis (città nuova) nella parte orientale della città originaria. Neapolis fu costruita secondo una pianta chiamata Ippomadeo, detta “per strigas”, una rete di strade poste in modo ortogonale che sono tuttora visibili nella città moderna.

Il suo centro storico, di particolare importanza storica ed architettonica, è importante meta di turismo nazionale ed internazionale, ed è uno dei siti che l’UNESCO ha dichiarato patrimonio dell’umanità.
Il suo panorama ed i suoi prodotti tipici sono da annoverare tra i più classici simboli dell’Italia nell’immaginario collettivo internazionale: pizza, Vesuvio Pulcinella e mandolino: sono famose parole magiche che si associano a Napoli nella mentalità collettiva. Molto più note dei suoi monumenti, le tradizioni napoletane sono risapute, celebrate – e a volte caricaturizzate – in tutto il mondo.

Cominceremo un interessante giro attraverso le strade e le piazze principali della città partenopea, famosa in tutto il mondo per la sua arte e la vivacità dei suoi abitanti. Visita a piedi attraverso San Gregorio Armeno fino alla Cappella di San Severo. Visita della Cappella oppure del Museo e Chiostro di Santa Chiara. Breve sosta a Piazza del Gesù con visita della Chiesa del Gesù nuovo e della Basilica di Santa Chiara.

Il Vesuvio:
L’imponente vulcano campano che domina maestosamente il famoso Golfo di Napoli, simbolo incontrastato della famosa città partenopea. E’ possibile visitare la bocca eruttiva del Vesuvio e, percorrendo la circonferenza craterica, si potrà ammirare lo scenario incantevole delle colate laviche ed il seducente panorama del Golfo di Napoli. Dal parcheggio delle biglietterie sono circa 20 minuti a piedi fino al cratere.

CURIOSITA’:
Castell dell’Ovo – Una delle più fantasiose leggende napoletane farebbe risalire il suo nome all’uovo che Virgilio avrebbe nascosto all’interno di una gabbia nei sotterranei del castello. Il luogo ove era conservato l’uovo, fu chiuso da pesanti serrature e tenuto segreto poiché da ” quell’ovo pendevano tutti li facti e la fortuna dil Castel Marino”

Da quel momento il destino del Castello, unitamente a quello dell’intera città di Napoli, è stato legato a quello dell’uovo. Le cronache riportano che, al tempo della regina Giovanna I, il castello subì ingenti danni a causa del crollo dell’arcone che unisce i due scogli sul quale esso è costruito e la Regina fu costretta a dichiarare solennemente di aver provveduto a sostituire l’uovo per evitare che in città si diffondesse il panico per timore di nuove e più gravi sciagure

Per gli ospiti che si imbarcano sulle navi da crociera:
Terminal Crociere di Napoli (dove ormeggiano le navi grandi Costa CrociereMsc CrociereCarnivalRoyal CaribbeanPrincess, Norwegian Cruise Line, Celebrity Crociere etc)
in auto – Uscita Autostrada di Napoli, seguire le indicazioni per Porto, quindi per Terminal Crociere.
in treno – dalla Stazione FF.SS. di Napoli Centrale dista circa 3000 metri (7 euro in taxi)
in aereo – Il Terminal dista circa 12 Km. dall’aeroporto Capodichino (20 minuti taxi costo circa 25€)
Radiotaxi Napoli: 081-5525252
Per chi si imbarca sui traghetti:
SnavTirreniaTTTLines per PalermoCataniaTunisi e Isole Eolie seguire direzioni in porto. Per i traghetti ed aliscafi per le isole di Capri ed Ischia molo Beverello (Snav)

foto principale di Antonio Manfredonio