MSC Seaview

msc seaside

MSC SEAVIEW

MSC Seaview è la terza nave di nuova generazione di MSC Crociere entrata in servizio a Giugno 2018, gemella della MSC Seaside. Con la celebrazione della tradizionale cerimonia di consegna tenutasi a Genova con Sophia Loren quale Madrina è stata segnata una tappa fondamentale nello sviluppo di MSC Crociere. Questa nave fa parte del decennale piano di investimenti di 9 miliardi di euro che non ha precedenti nel settore e che contribuirà alla crescita globale della Compagnia.

L’arrivo sul mercato di MSC Seaview è stato un momento clou della stagione di MSC Crociere, la nave che fa rotta nel Mediterraneo Occidentale con i suoi 323 metri di lunghezza e le imponenti 160.000 tonnellate di stazza, è la più grande nave costruita in Italia.

Pierfrancesco Vago, Executive Chairman di MSC Crociere ha commentato: “MSC Seaview è testimone del nostro costante impegno per portare ogni volta sul mercato navi da crociera sempre più innovative.”

 

Informazioni tecniche:
Armatore : MSC Crociere
Bandiera : Malta
Tonnellate Stazza Lorda : 160.000
Lunghezza (LOA) : 323 mt.
Larghezza : 43 mt.
Velocità di crociera : 21,8 nodi (max 22,7)
Cabine : 2.250
Capacità Passeggeri : 5.000
Cantiere Navale : Fincantieri – Monfalcone
Crociera inaugurale : 06/2018

Msc Seaview fa parte del grande piano di investimenti sviluppato dalla Compagnia nel 2014 e che copre un orizzonte decennale; un piano composto da ben sedici nuove navi: due della classe Seaside costruite da Fincantieri (MSC Seaside, MSC Seaview), due della classe Seaside EVO (MSC Seashore) e poi le due navi della Classe Meraviglia costruite dai Chantiers de l’Atlantique di Saint Nazaire (Francia), (MSC Meraviglia, MSC Bellissima) e le due navi della Classe Meraviglia-Plus (MSC Grandiosa, MSC Virtuosa), fino ad arrivare alle avveniristiche quattro navi della classe World Class, e che saranno consegnate a partire dal 2022 e alle quattro navi più piccole che seguiranno il segmento ultra-lusso che saranno consegnate dal 2023. Per ulteriori info visita la pagina “navi in costruzione“.