Palermo

Palermo

Palermo – Capoluogo della Sicilia

Palermo, capoluogo della Sicilia, si affaccia sulla costa a nord dell’isola, stretta tra il promontorio di Monte Pellegrino e gli agrumeti della Conca d’Oro.
Palermo vanta una storia plurimillenaria che affonda le sue radici nell’VIII secolo a.C. epoca della prima colonizzazione punica. Essa è stata oggetto di continue conquiste subendo numerose dominazioni; nella campagna e nella città sorsero a partire dal ‘500 agglomerati e borgate, mentre dal ‘600 alla metà dell’800 il fenomeno della «villeggiatura» contribuì all’incremento edilizio della periferia. La città può così offrire una immagine straordinaria e composita, fatta di sovrapposizioni e di commistioni stilistiche attraverso le sedimentazioni storiche delle quali rimangono innumerevoli testimonianze nei palazzi, nelle chiese, nelle strade.

L’impatto visivo con la città di Palermo è indimenticabile: colpisce l’ambiente naturale che fonde insieme, in una eccezionale sintesi, il mare, la montagna, la pianura e la città. Essa si estende lungo il pendio della Conca d’Oro, così denominata in riferimento alla fertilità della terra e alla ricchezza e al colore della vegetazione. Oggi oltre a svilupparsi lungo la costa, Palermo, va occupando sempre più nuove aree verso l’interno, avanzando così su per le gradinate del suo anfiteatro che finisce a Monreale.
L’abitato, il cui nucleo originario era circondato da una cinta muraria, si estese gradualmente, soprattutto in età arabo-normanna, con un fitto reticolo irregolare di strade e vicoli. In questo tessuto urbano così confuso e intricato furono aperte dagli Aragonesi due lunghe arterie, costruite con la demolizione di numerosi vecchi edifici, di cui la prima era perpendicolare alla costa e la seconda ortogonale alla precedente. La festa Patronale della città è il 15 Luglio,Santa Rosalia.

Palermo e dintorni:

Il primo centro marittimo della zona che merita la menzione è certamente la città di Mondello,meta balneare preferita dai Palermitani ma apprezzata in maniera crescente anche dai forestieri, amata in passato anche da Ferdinando di Borbone. La città offre alcuni punti nevralgici di ritrovo affascinanti per i turisti come Piazza Mondello – nota per lo spettacolo sul mare che essa offre -, la Marinella – una spiaggia in parte delimitata da alte pareti rocciose a strapiombo e con alcune grotte – e, a poca distanza dalla città, Capo Gallo – noto soprattutto per il bel panorama che offre -. La città va ricordata anche per la presenza di una antica tonnara della quale oggi rimangono che pochi frammenti e una torre quadrata, oggi centro dei discorsi e dei ricordi frammentari degli anziani della zona.
Altro sito turistico della provincia palermitana è il vecchio feudo di Cinisi, un borgo costiero situato nell’estremità orientale del Golfo di Castellammare, in una valle solcata dal torrente Furi.
Successiva località turistica palermitana è Capaci, città dalla posizione geografica particolare visto che è situata in un bel tratto di costa, tra Punta Raisi e Capo Gallo e di fronte l’Isola delle Femmine. Confinante con Capaci troviamo L’isola delle Femmine, un centro balneare e turistico dalle antiche origini marinare che si può anche raggiungere partendo da Sferracavallo, anch’esso un piccolo borgo marinaro di pescatori situato sul Monte Gallo.
Infine Cefalù, la più importante meta turistica balneare della provincia, la costa palermitana è molto varia e qui a Cefalù le rocce cominciano di nuovo ad avere delle forme suggestive il cui fascino è accentuato dal contrasto piacevole dei vari colori offerti dalla natura, a partire dal turchese del mare al giallo-oro della sabbia presente nelle spiagge locali.
Ustica è un’isola d’origine vulcanica poco distante dalla costa palermitana. Presenta innumerevoli spunti naturalistici davvero notevoli a partire dalle sue coste frastagliate ricche di grotte e cale, bagnate da un mare limpidissimo.

Per gli ospiti che si imbarcano sulle navi da crociera nel Porto di Palermo:
Terminal Crociere (navi MSC CrociereCosta Crociere)
in auto – Uscita Autostrada seguire le indicazioni Porto e quindi Stazione Marittima – Porto di Palermo. Per parcheggio auto: Parking di Fernandez – tel. 091/583492
in treno – la Stazione FF.SS. di Palermo Centrale dista circa 800 mt (15 minuti a piedi)
in aereo – Il Terminal dista circa 25 Km. dall’Aeroporto Internazionale Falcone-Borsellino di Punta Raisi (25 minuti taxi circa 35€) o con il “Trinacria Express” costo di 4,5 euro fino alla Stazione Centrale.
in traghetto: linea di SNAV per Civitavecchia e Napoli, di GNV per Genova Civitavecchia o di Tirrenia per Napoli il terminal usato potrebbe essere diverso .

Altre destinazioni in Sicilia: CataniaMessinaIsole Eolie

foto principale di Dennis Jarvis